Iscrizione alla newsletter



Ricevi HTML?

image1 image2 image3 image4 image5

Imposta di Soggiorno: Albergatori solo Agenti Contabili. - Tassa di Soggiorno per CICAS, netto “no”

tax soggiornoUna recente sentenza delle sezioni riunite della Corte dei Conti in sede giurisdizionale conferma la qualificazione giuridica dei titolari di strutture ricettive che devono essere considerati come agenti contabili e non come responsabili d’imposta.
È stata dichiarata inammissibile la questione posta dalla sezione di controllo dell’Emilia Romagna sulla natura giuridica dei titolari delle strutture ricettive che incassano per conto dei comuni l’imposta di soggiorno. Nella pronuncia, le 4 Sezioni riunite hanno richiamato il parere espresso dalla Procura contabile, secondo la quale soggetti passivi del tributo sono coloro che alloggiano nelle strutture ricettive, mentre agli albergatori la legge riserva solo il potere di incassare il tributo. La sentenza ricalca quanto già espresso con una apposita sentenza, di alcuni anni fa, dal Tar Lombardia con la quale si escludeva che albergatori e titolari delle strutture ricettive fossero responsabili della riscossione dell’imposta di soggiorno (Unionturismo-news).
Tassa di Soggiorno per CICAS, netto “no”

CICAS Turismo, lo ha da sempre ribadito – a tutte le Istituzioni che - si tratta di una scelta che penalizza il territorio e il turismo. Netto “no” di CICAS-Turismo alla imposta di soggiorno alle Amministrazioni Comunali.
Alla storica contrarietà della Confederazione rappresentativa delle imprese turistiche/ricettive all’imposta, da sempre avversata perché considerata iniqua, si aggiungono ragioni specifiche legate alla situazione locale.
CICAS Turismo esprime perplessità anche rispetto alle ragioni addotte dalle diverse amministrazione comunale per giustificare l’introduzione di questo nuovo balzello. Il paradosso più grave è che per rilanciare il turismo si debbano usare i proventi di un imposta che lo penalizza.